Spazio Discussione

SINTESI DEL TRADIZIONALISMO - Animatrici

Animatrici, lettrici, ministre straordinarie, catechiste

Qui non si tratta di escludere le donne dal sacro recinto della liturgia ma da ogni attività pastorale quasi siano forzatamente dispensate da qualsiasi diritto-dovere in ordine all'annuncio e alla catechesi. È difficile capire a quale “tradizione” ci si appelli: Patristica? Magistero? Forse si ritiene di avere dalla propria S. Paolo che, parlando ai Corinti, invita le mogli a tacere nelle assemblee? Se si pretendessero sempre attuali indicazioni che erano chiaramente legate alla mentalità di un preciso contesto storico-geografico, dovrebbe essere sconveniente per un uomo presentarsi a parlare da un pulpito con un tricorno in testa.

San Paolo traccia un solco per la tradizione quando annuncia che, in Cristo, non conta neppure l'essere maschio o femmina; il dovere dell'annuncio incombe su tutti i battezzati e non si può continuare a vedere la donna come quella che in chiesa può fare solo le pulizie.

Informazioni aggiuntive